Insieme a Caritas

Dare speranza con gesti concreti

Boxmarche in vista del Natale 2020 promuove una raccolta fondi per sostenere l’attività di Caritas Corinaldo, impegnata ad aiutare le famiglie bisognose del territorio. Per comprendere quale sia la reale gravità sociale della situazione, in seguito all’emergenza sanitaria, abbiamo voluto intervistare Giovanni Bomprezzi direttore generale della Fondazione Caritas Senigallia Onlus.

Insieme a Caritas

Intervista a Giovanni Bomprezzi, Caritas Senigallia

 

Dal tuo osservatorio sei in grado di valutare meglio che altri quale sia la reale situazione delle nuove povertà del nostro territorio. Quanto pensi stia incidendo l’emergenza Coronavirus sulle difficoltà delle famiglie più vulnerabili?

Purtroppo l’incidenza della pandemia si sta facendo sempre più profonda. La situazione ultimamente era già abbastanza instabile e stavamo registrando, a causa della precarietà lavorativa, un lento e progressivo aumento delle fasce più povere di popolazione. La pandemia ha amplificato notevolmente i problemi che come Caritas ci troviamo ad affrontare, non solo nei confronti di chi era già in difficoltà, ma anche per molti che si sono trovati esposti a nuove incertezze e disagi. In questo 2020 stiamo registrando il 140% di aiuti in più rispetto agli anni precedenti. Di aiuti, ripeto, non di richieste, che sono ovviamente ancora di più e alle quali non arriviamo a dare risposta.

Questa particolare situazione sta evidenziando numerose criticità nella nostra organizzazione sociale. Pensiamo ad esempio alla didattica a distanza, non tutti i ragazzi hanno a disposizione la tecnologia per seguire le lezioni. Anche questi sono casi in cui le famiglie in situazione di disagio debbono confrontarsi con difficoltà quotidiane. È possibile mettere in atto azioni di sostegno specifiche?

Non solo è possibile, ma diventa la nostra vera priorità, proprio per non escludere definitivamente i poveri da una prospettiva di recupero. Se i figli delle famiglie povere non hanno la possibilità di studiare, a loro viene preclusa ogni tipo di speranza di recupero o di riscatto sociale. Quando ai poveri togli anche la speranza, il dramma sociale diventa allarmante sotto tutti i punti di vista. Ecco quello che stiamo facendo in questi mesi: stiamo provando a dare speranza, a essere vicini il più possibile con gesti concreti. Donare un computer, portare il pacco viveri a casa, sostenere delle spese mediche, offrire una risposta lavorativa, anche se temporanea… Sono tutti segni di vicinanza e di speranza fondamentali per le persone che ci chiedono sostegno.

Quali sono, a tuo sentire, le emergenze più gravi che occorre affrontare prioritariamente in questo momento e come possiamo cercare di essere utili nell’immediatezza a chi ha più bisogno?

Il dramma di questo periodo è amplificato da un’enorme solitudine. Ogni gesto, anche minimo, diventa importantissimo perché può contribuire a far sentire meno sole alcune persone. Sostenere i progetti della Caritas diocesana e delle Caritas parrocchiali, come quella di Corinaldo, aiuta a tenere vivo un legame con le famiglie in difficoltà, ad ascoltare i loro bisogni e a non emarginarle. I piccoli, grandi gesti dimostrano che c’è una comunità che si prende cura di loro e che non intende lasciarle sole. Come Caritas lanciamo progetti concreti proprio per far capire agli individui e alle famiglie del territorio quanto il loro benessere è importante per noi: aiutarci a sostenere questi progetti significa fare un regalo alla comunità e ai poveri e provare a ridare coraggio, speranza e dignità.

Come ogni Natale, la nostra azienda anche quest’anno organizza una raccolta fondi da destinare ad associazioni del territorio e abbiamo scelto la Caritas del comune di Corinaldo, per cui realizzeremo anche un numero di scatole natalizie da consegnare a chi in questo momento ha più bisogno d’aiuto. Chiediamo alla nostra comunità e a tutti quanti avranno piacere di farlo di contribuire alla nostra raccolta fondi per riempire questi contenitori con cibo e beni di conforto. Naturalmente anche Boxmarche farà la sua parte versando una somma a favore di Caritas, per aiutare le famiglie di Corinaldo in stato di necessità.

 

Si può effettuare una donazione tramite bonifico:

Beneficiario: Fondazione Caritas Senigallia Onlus

Banca: Banca Popolare Etica

IBAN: IT28F0501802600000011272457

Causale: Corinaldo Natale 2020 Progetto solidarietà Caritas

News correlate

News
Ri-Nasci-Menti

Ri-Nasci-Menti

News
Evento LCR 2019: le immagini

Evento LCR 2019: le immagini

Next
Benvenuti a Pergola

Benvenuti a Pergola

Contattaci ora

Piacere di conoscerti

Compila il modulo a lato specificando l’area di interesse:

  • Ufficio Commerciale
  • Progetto Halopack
  • Altre richieste

Gestiremo la richiesta nel più breve tempo possibile.

Oppure chiama il

+39 071797891
Contattaci ora

* campi obbligatori

 - Idee & packaging

Restiamo in contatto

Iscriviti alla Newsletter
Newsletter

* campi obbligatori